L’igrometro è uno strumento fondamentale per le persone chevogliono tenersi aggiornate sui cambi di umidità e di temperatura, così importanti perché possono avere effetti negativi sulla nostra salute. Questo attrezzo si è rivelato essere di grande utilità quando si vogliono osservare i cambi di stagione, di temperatura e il livello di umidità dell’ambiente.

Se hai considerato l’idea di comprare uno di questi articoli, ti consigliamo di tenere a mente alcuni aspetti. Esistono diversi tipi di igrometri con varie funzionalità, applicazioni e opzioni di configurazione che devi conoscere. In questo articolo andremo a spiegarti tutto quello che c’è da sapere su di essi, in modo che tu possa comprare il migliore sul mercato.

Le cose più importanti in breve

  • Esistono molti tipi di igrometri. In primo luogo, i più tradizionali che sono fabbricati con capelli veri. Questi sono i più precisi che esistano, ma anche i più complicati da calibrare. Per un uso domestico consigliamo quelli con capelli sintetici o quelli digitali.
  • Gli igrometri digitali sono i più facili da leggere. Sono provvisti di schermi sui quali si possono visionare le varie informazioni ottenute dalla misurazione. Altri hanno anche un sistema di lettura a colori (dal verde al rosso) che facilita ulteriormente la misurazione dell’umidità e della temperatura.
  • I flessometri sono strumenti molto leggeri e facili da utilizzare. Senza dubbio, è comunque molto facile sbagliarsi al momento di effettuare una misurazione. Prenditi il tuo tempo, misura con cura e ripeti il procedimento se necessario.

Classifica: I migliori igrometri sul mercato

Sul mercato troverai un grande assortimento di igrometri. Di fronte a questa grande varietà di modelli e marche, non è facile scegliere il migliore per le tue esigenze. È per questo che abbiamo preparato una classifica con i migliori igrometri sul mercato, con lo scopo di facilitare la tua scelta. Prima di comprare questo dispositivo, leggi con attenzione le caratteristiche e le opinioni di ciascun prodotto.

Posto nº1: Dekool Igrometro Termometro Digitale

Questo dispositivo è l’ideale se cerchi un igrometro da utilizzare in casa. Dispone di un monitor che indica, oltre alla percentuale di umidità, l’ora e la temperatura. Quest’ultima può essere visualizzata in gradi centigradi o Fahrenheit. Funziona attraverso l’uso di una batteria di tipo AAA, inclusa nella confezione.

Chi l’ha acquistato ha trovato particolarmente utile la simpatica faccina che cambia espressione a seconda dei livelli di umidità nella stanza e consente di avere un’idea della salubrità dell’ambiente con un colpo d’occhio. Inoltre secondo le recensioni questo modello è uno dei migliori sul mercato per rapporto qualità-prezzo.

Posto nº2 : ThermoPro TP55

L’igrometro digitale ThermoPro TP55 è munito di uno schermo LCD touch retroilluminato, con numeri grandi in modo da consentire una lettura rapida. Oltre a misurare il grado di umidità, indica anche la temperatura, in gradi centigradi o Fahrenheit. Misura la temperatura in un intervallo tra i -50ºC e i 70ºC. Ha una precisione nella misurazione dell’umidità di ± 3%.

Inoltre, indica anche le temperature min/max e i livelli min/max di umidità durante le 24 ore. Le recensioni sottolineano l’utilità della base pieghevole e dei due magneti che consentono di sistemare il dispositivo su tutte le superfici. Apprezzata dagli acquirenti è anche la presenza di tre indicatori di stato (Dry, Comfort, Wet) che segnalano le condizioni ambientali della stanza.

Posto nº3: ThermoPro TP53

Questo dispositivo, dotato di schermo con retroilluminazione arancione, ti aiuterà a monitorare l’umidità e la temperatura. Sul monitor, inoltre, verranno visualizzati la temperatura e i livelli di umidità max/min delle ultime 24 ore. Potrai scegliere se visualizzare la temperatura in gradi centigradi o Fahrenheit.

È provvisto di un misuratore di umidità che mostra il livello di comfort della tua casa in base al livello di umidità attuale. Gli acquirenti sottolineano che i cambi di temperatura vengono percepiti immediatamente dal dispositivo, mentre per quelli di umidità occorre attendere qualche minuto. Inoltre, questo igrometro è molto apprezzato per il suo design minimalista.

Posto nº4: Igrometro analogico Uten

L’igrometro analogico Uten può effettuare misurazioni di temperatura e umidità sia all’esterno che all’interno. Possiede un range di misurazione del livello di umidità dallo 0% al 100%, con una precisione del +/- 5%. Non richiede l’utilizzo di batterie, le misurazioni sono indicate dal display analogico attraverso l’uso di due lancette.

Due linee colorate, che vanno dal blu al rosso, indicano i livelli di comfort a seconda della temperatura e dell’umidità registrate. Secondo gli acquirenti questo igrometro analogico è più preciso dei modelli digitali. Viene evidenziata anche la sua versatilità, può infatti essere posto su di un ripiano, attraverso l’uso della sua base, o appeso ad una parete, grazie al foro di cui è provvisto.

Posto nº5: Igrometro digitale Habor

Questo igrometro digitale è provvisto di monitor LCD. Oltre a fornire dati sul livello di umidità e sulla temperatura, è dotato di un’icona che indica il livello di comfort. Permette di scegliere la visualizzazione della temperatura in gradi centigradi o Fahrenheit. Può misurare i tassi di umidità compresi tra il 20% e il 95%.

Chi lo ha acquistato ne apprezza particolarmente le dimensioni ridotte (2,3 x 1,8 cm) che lo rendono facile da trasportare. Inoltre le recensioni ne evidenziano il buonissimo rapporto qualità-prezzo. L’igrometro viene alimentato da una batteria di tipo CR2032 di lunga durata, già inclusa nella confezione al momento dell’acquisto.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli igrometri

Prima di decidere di comprare un igrometro dovresti prenderti del tempo per capire quali sono gli aspetti fondamentali di questo strumento. Ne esistono di molti modelli e materiali differenti. Per questo, nella sezione seguente della guida andremo a scoprirne alcuni aspetti rilevanti. Continua a leggere per trovare le risposte alle domande più frequenti riguardo questi articoli.

Che cos’è un igrometro?

L’igrometro o igrografo è uno strumento utilizzato per misurare la quantità di umidità nell’ambiente. Misura il livello di umidità nell’aria o negli altri gas. In meteorologia, è uno strumento molto utilizzato per misurare la quantità di umidità nell’atmosfera. Questi dispositivi sono stati utilizzati sin dall’antichità e da allora sono cambiati molto.

Le misurazioni sono solite basarsi su altri fattori come la temperatura, la pressione, la massa o un cambiamento meccanico o elettrico in una sostanza quando questa assorbe l’umidità. Una volta che si conoscono queste grandezze, mediante la calibrazione e il calcolo, si ottiene il grado di umidità. I dispositivi moderni usano la temperatura di condensazione come metodo prediletto per misurare l’umidità.

igrometro-prima-xcyp1

L’igrometro è uno strumento per misurare la quantità di umidità nell’aria. (Fonte: Projekt_Kaffeebart: 2353382/pixabay.com)

Che unità di misura utilizza un igrometro?

In fisica, e specialmente in meteorologia, si stabilisce che ad una pressione e ad una temperatura adatta, l’aria deve avere una capacità massima di contenere il vapore acqueo. Essa viene chiamata umidità di saturazione. L’umidità relativa all’aria si definisce come il rapporto tra l’umidità dell’aria e quella della saturazione, e viene espressa in percentuale.

Queste misurazioni possono variare dallo 0% al 100%, dove lo 0% indica un’aria completamente secca e il 100% indica un’aria completamente satura. Molti idrometri, inoltre, dispongono di una seconda funzione che misura la temperatura. I modelli più all’avanguardia possono mettere a confronto i livelli di umidità con quelli misurati precedentemente.

In che modo l’umidità ha effetti sulla salute?

Quando fa caldo, i nostri corpi cercano di rinfrescarsi attraverso la sudorazione. Senza dubbio, quando c’è molta umidità, il corpo non può raffreddarsi, dal momento che il sudore non evapora. Ciò porta ad un aumento della sudorazione. Oltre ad essere fastidioso, questo processo può causare un’eccessiva disidratazione che solitamente colpisce soprattutto i bambini e gli anziani.

Inoltre, un ambiente molto umido favorisce la crescita e lo sviluppo di muffa e batteri che possono arrecare danni alla salute. In alcuni ambienti come cantine, incubatrici e terrari è particolarmente importante tenere sotto controllo il livello di umidità. Gli igrometri sono ideali quando vuoi conoscere e controllare la quantità di umidità.

Come possiamo modificare il livello di umidità?

Finora abbiamo detto che un igrometro ci permette di misurare i livelli di umidità nell’ambiente. Però come possiamo fare per modificare tali livelli? L’opzione più semplice è aprire le finestre. Sin dall’antichità questo è il metodo più facile per mantenere equilibrato il livello di umidità all’interno delle case. Ti permetterà di rinfrescare la casa e farà scendere il tasso di umidità all’interno di essa.

Se vivi in un luogo molto umido, dovresti munirti di alcuni deumidificatori. Essi servono ad assorbire l’umidità in eccesso. Se, al contrario, vivi in ambienti molto secchi, dovresti comprare un umidificatore che aumenti i livelli di umidità. Esso è specialmente utile in inverno, che è il periodo in cui l’aria è più secca.

Come sono cambiati gli igrometri nel corso degli anni?

Come qualsiasi strumento, gli igrometri sono cambiati molto dai tempi della loro invenzione. I modelli più classici erano fatti di capelli naturali. Il loro funzionamento era molto semplice, i capelli si piegavano o si arricciavano a seconda dell’umidità. Questi modelli sono più precisi è più facili da calibrare rispetto a quelli digitali e a quelli analogici più moderni.

Di seguito troverai delle informazioni su come sono cambiati questi tipi di attrezzi dal momento della loro invenzione ai giorni nostri:

  • 1480 Leonardo da Vinci inventa un igrometro primitivo.
  • 1664 Franco Folli, un medico italiano, costruisce il primo igrometro funzionante.
  • 1687 Guillaume Amontons, sviluppa un igrometro simile al barometro utilizzando tre tipi diversi di liquidi.
  • 1755 Johann Heinrich Lambert, mentre lavora per migliorare il progetto di Amontons, conia il termine “igrometro”.
  • 1783 il naturalista Horace-Bénédict de Saussure inventa l’igrometro a capello.
  • 1890 il meteorologo Richard Assmann sviluppa l’igrometro a bulbo umido.
  • Nella seconda metà del XX secolo, con la comparsa dell’elettronica a circuito integrato, vengono sviluppati i primi modelli analogici e digitali.
igrometro-industriale-xcyp1

Questo è un esempio di igrometro per uso industriale. (Fonte: Nikolaj Kondratenko: 12185773/123rf.com)

Quanti tipo di igrometro ci sono?

Esistono molti tipi di igrometro sul mercato. Inoltre, possiamo dividerli tra quelli moderni e quelli classici. Questi ultimi, soprattutto se si parla di quelli a capello, sono più precisi e non hanno bisogno di essere calibrati. Quelli moderni, anche se possiedono maggiori funzioni, hanno bisogno di una maggiore calibrazione e sono meno precisi.

Di seguito ti forniamo una tabella con i differenti tipi di igrometri che esistono divisi tra classici e moderni:

Igrometri classici Igrometri moderni
A bobina di carta metallica: sono soliti essere più economici e di scarsa precisione Capacitivi: sono meno precisi e misurano l’umidità attraverso la permittività elettrica di un materiale polimerico.
A capello: impiegano i capelli umani o il pelo animali che cambiano di lunghezza a seconda del livello di umidità Resistivi: misurano il cambiamento dovuto all’umidità della resistenza elettrica del materiale che contengono.
Psicrometri: calcolano l’umidità a partire dalla temperatura dell’ambiente. Termici: misurano il cambiamento della conducibilità termica dell’aria dovuto all’umidità.
Psicrometri a fionda: sono formati da due termometri uniti, vengono utilizzati nelle misurazioni sul campo Gravimetrici: misurano la massa di un campione d’aria in rapporto all’aria secca.
A condensazione: sono molto precisi ed usano uno specchio freddo e un meccanismo elettro-ottico per individuare la condensa. Ad assorbimento o elettronici: sono fatti di elettrodi o di sostanze chimiche. Misurano le variazioni che l’umidità ha sui loro componenti.

Quali sono gli usi utilizzi di un igrometro?

Gli idrometri vengono utilizzati quasi ovunque, specialmente nelle serre e in quegli spazi industriali dove risulta necessario conoscere il livello di umidità. Inoltre vengono utilizzati nelle incubatrici di uova, nelle saune, negli humidor per sigari e nei musei, dove è essenziale mantenere un livello stabile di umidità per preservare l’integrità delle opere.

Sono molto utilizzati per la cura degli strumenti musicali fatti di legno come i pianoforti, le chitarre, i violini e le arpe. Nei contesti residenziali gli igrometri si utilizzano per controllare l’umidità (se è troppo bassa può rovinare la pelle). Nelle industrie di verniciatura ha diversi impieghi, dal momento che la pittura è sensibile all’umidità.

igrometro-seconda-xcyp1

Esistono dispositivi che sono sia termometri che igrometri. (Fonte: Norasit Kaewsai: 101583094/123rf.com)

Come posso configurare il mio igrometro?

Per far sì che questo strumento funzioni correttamente è necessario che prima sia calibrato. In primo luogo, dovrai inserire la batteria (nel caso sia un igrometro digitale). Gli igrometri a capello naturale o sintetico non hanno bisogno di molta calibrazione e nemmeno di configurazione, nella maggior parte dei casi basta solamente installarli e lasciarli in funzione.

Gli igrometri digitali hanno delle opzioni che ti permettono di configurare il formato dell’ora, scegliendo tra 12 o 24 ore, e della data. Inoltre potrai configurare la temperatura per leggerla in gradi centigradi o Fahrenheit. Un’altra funzione importante è la possibilità di configurare avvisi sonori per la temperatura e l’umidità. I modelli digitali devono venire calibrati per poter funzionare.

È meglio un igrometro digitale o uno analogico?

Gli igrometri digitali sono abbastanza precisi, senza dubbio ci mettono di più a misurare l’umidità nell’ambiente e a mostrare i risultati. Quelli analogici, soprattutto quelli a capello, sono molto più precisi e mostrano i risultati della misurazione istantaneamente. Anche se si tratta di una differenza di pochi secondi, è importante tenerla presente.

L’altro vantaggio degli igrometri digitali è che sono muniti di un sistema senza fili capace di trasmettere i valori dell’umidità relativa da remoto. Questi modelli dispongono di tecnologia Bluetooth e applicazioni per smartphone che permettono di controllarli a distanza. Inoltre, sono molto piccoli e maneggevoli, ideali per qualsiasi spazio.

Igrometri digitali Igrometri analogici
Ventaggi Abbastanza precisi, sono economici, hanno delle funzioni in più, e sono semplici da calibrare. Offrono una maggiore precisione, rilevano rapidamente i cambi di umidità e sono ottimi sia per uso professionale che domestico.
Svantaggi Sono lenti a rilevare i cambi rapidi di umidità e non sono precisi come quelli analogici Sono più costosi e necessitano di una calibrazione costante.

Come posso effettuare una misurazione della temperatura e dell’umidità?

Prima di iniziare a misurare, dovrai scegliere il luogo migliore in cui sistemare l’igrometro. I modelli digitali effettuano due tipi di misurazioni: temperatura e umidità. Dopo aver configurato le opzioni dell’igrometro ed averlo calibrato, potrai iniziare ad utilizzarlo. Il numero più grande solitamente è quello che indica la temperatura e la percentuale più piccola è quella che indica l’umidità.

In altri modelli la percentuale di umidità è mostrata attraverso l’utilizzo di una lancetta digitale. Questo metodo per mostrare la misurazione utilizza una gamma di colori che vanno dal verde al rosso, passando per il giallo e il blu scuro. Quest’ultimo segnala che il livello di umidità è troppo alto. Gli igrometri digitali sono provvisti di una funzione di memoria che indica le misurazioni massime e minime della giornata.

Criteri di acquisto

Al momento di scegliere un igrometro è fondamentale che tu tenga in considerazione alcuni aspetti del prodotto. Di seguito ti presenteremo una guida con i criteri di acquisto più importanti. Segui le nostre raccomandazioni dal momento che ne esistono di molti modelli e marche sul mercato. Se vuoi scegliere un dispositivo di qualità, tieni a mente questi criteri:

  • Analogico o digitale
  • Tipo di igrometro
  • Funzioni addizionali
  • Accessori
  • Luogo di utilizzo
  • Recensioni
igrometro-terza-xcyp1

Avere un igrometro a casa può rivelarsi di grande aiuto per determinare se c’è un eccessivo tasso di umidità. (Fonte: lapis2380: 103892887/123rf.com)

Analogico o digitale

In qualsiasi articolo che compara i differenti tipi di igrometri troverai un confronto tra quelli digitali e quelli analogici. I modelli analogici, i più classici, sono molto più precisi di quelli moderni. Senza dubbio quelli digitali sono molto facili da calibrare e la loro lettura è molto semplice, per questi motivi stanno via via rimpiazzando quelli tradizionali.

Il funzionamento degli igrometri analogici è molto semplice, sono muniti di una lancetta che attraverso il misuratore indica la percentuale di umidità nell’ambiente. È vero che sono più precisi, ma la differenza è poca. Quelli digitali sono più comodi e dispongono di molte funzioni extra come la possibilità di misurare la temperatura o di salvare i dati registrati.

Tipo di igrometro

Nella sezione precedente abbiamo già descritto i differenti tipi di igrometro che esistono. È importante che tu sappia dove userai l’igrometro se vuoi scegliere il modello più adeguato alle tue esigenze. Sul mercato troveremo dei modelli base che possono essere impiegati per svariati usi, dall’interno di una fabbrica ad un giardino o ad una casa.

Alcuni igrometri non sono adatti a misurare l’umidità nei luoghi esterni, mentre altri possono essere usati in qualsiasi ambiente. Alcuni di questi dispositivi sono ideali per i ripostigli, serre o in luoghi di cui è necessario monitorare il livello di umidità. Questi tipi di igrometri sono modelli economici e con una grande varietà di funzioni.

igrometro-prodotto-xcyp1

Se li userai in spazi aperti avrai bisogno di un modello più potente. (Fonte: serezniy: 107198730/123rf.com)

Funzioni addizionali

Gli igrometri digitali solitamente possiedono molte funzioni addizionali. Nella maggior parte di essi esiste la funzione per misurare la temperatura in gradi centigradi e Fahrenheit. Questi modelli solitamente hanno anche la funzione di immagazzinare informazioni sulle temperature massime e minime della giornata. Questa memoria viene resettata ogni 24 ore.

I modelli più all’avanguardia dispongono di applicazioni per smartphone. Esse conservano le informazioni sui livelli di umidità e quelle sulla temperatura. Inoltre, potremo configurare allarmi riguardanti la temperatura e i livelli di umidità che ci avviseranno quando vengono superati determinati valori. In più, potremo esportare le informazioni ottenute su file CSV ed Excel.

Accessori

Gli idrometri non sono dispositivi che dispongono di molti accessori. Alcuni, utilizzati nelle tabaccherie e nei negozi di tabacco in generale, vengono usati per mantenere sotto controllo il livello di umidità dei sigari e dispongono di una piccola finestra di vetro. Generalmente possiedono un qualche tipo di supporto di acciaio con cui si possono appoggiare su di un ripiano o attraverso cui possono venire appesi alle pareti, ma niente di più.

Alcuni modelli sono provvisti di antenna ricettrice di umidità. Tali modelli sono ideali per essere utilizzati nelle cantine e nelle camere dei bebè. Queste estensioni permettono di installare l’igrometro fuori dalle stanze. Alcuni modelli digitali più all’avanguardia sono provvisti di applicazioni per smartphone per meglio tenere traccia delle misurazioni.

igrometro-esterno-xcyp1

Sono utili nei terrari, nei giardini e nelle serre. (Fonte: bee32: 118962759/123rf.com)

Luogo di utilizzo

Un igrometro può essere utilizzato in qualsiasi luogo. Per esempio in casa sopra al bancone da cucina per conoscere il livello di umidità e la temperatura interna. Viene utilizzato anche nelle tabaccherie e nei negozi di tabacco in generale per mantenere l’umidità ad un determinato livello in modo che questa non rovini il tabacco. Sono molto utili nei terrari, nei giardini e nelle serre, dove è importante mantenere le condizioni ambientali stabili.

Anche nei laboratori e negli ospedali è importante monitorare il grado di umidità per mantenere le condizioni ottimali per la salute. Se pensi di usarli in spazi aperti, avrai bisogno di un modello più potente. Al contrario, se li userai all’interno o in luoghi chiusi, potrai utilizzare senza problemi un dispositivo digitale di dimensioni ridotte.

Recensioni

Molte volte in internet ci sembra di comprare alla cieca. Non possiamo vedere il prodotto di persona e dobbiamo fidarci delle descrizioni che spesso non ci forniscono molte informazioni. È per questo motivo che le opinioni degli altri utenti sono così importanti, dal momento che grazie ad esse possiamo sapere come sono veramente i prodotti che andremo ad acquistare.

Anche le recensioni degli altri acquirenti sono un fattore fondamentale. Un prodotto con poche o cattive recensioni potrebbe essere di bassa qualità. Nei commenti di chi lo ha acquistato possiamo scoprire se un prodotto è ingannevole o se invece è buono davvero. Queste opinioni diventano i nostri occhi e le nostre mani al momento dell’acquisto online.

Conclusioni

Gli igrometri sono prodotti molto utilizzati in tutto il mondo. Sono utili per misurare l’umidità all’interno della tua casa, in un negozio o in una serra. Tenere sotto controllo i livelli di umidità è molto importante per la salute delle persone ed anche in molti ambienti lavorativi. Per questo gli igrometri vengono utilizzati sin dall’antichità e sono migliorati molto con il progresso tecnologico.

Esistono una grande varietà di modelli e tipi di igrometro. Nella nostra guida all’acquisto ti abbiamo spiegato quali sono i fattori più importanti che devi tenere in considerazione. Il tipo di igrometro, gli accessori e gli usi che ne devi fare sono i fattori chiave da tenere a mente. Sia che tu debba controllare l’umidità di un luogo di lavoro o che tu voglia conoscere la temperatura e il livello di umidità, gli igrometri sono la soluzione ideale.

Se ti sono piaciuti i nostri consigli e il nostro articolo condividilo con i tuoi amici e i tuoi cari per aiutarli a scegliere il miglior igrometro sul mercato.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Alexandr Cuiujuclu: 37897729/123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
35 Voto(i), Media: 4,00 di 5
Loading...